Aggiorna le tue impostazioni dei cookie per utilizzare questa funzione.
Clicca "Consenti tutti" o attiva solo i "Cookie per pubblicità mirata"
Continuando, dichiari di accettare l' Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie .
OK

Siria: un futuro migliore

Siria: un futuro migliore

I bambini in Siria in questo momento hanno ben poca speranza nel domani. Ma questa settimana abbiamo una grande opportunità per aiutarli a salvare il loro futuro.

E’ sconcertante il numero di siriani che sono dovuti fuggire dalla guerra: circa 6 milioni, moltissimi dei quali bambini. A causa delle guerre proprio i più piccoli diventano una “generazione perduta”, che conosce meglio le armi dei libri e che non ottiene mai una vera possibilità di costruirsi una vita migliore. Ma questa volta abbiamo una possibilità unica per cambiare questo destino.

Malala Yousafzai, l’attivista capace di ispirare il mondo a soli 16 anni, e Gordon Brown, l’inviato speciale dell’ONU per l’educazione, stanno facendo squadra con la nostra comunità per lanciare una sfida ai nostri governi: se saremo in grado di raccogliere 1 milione di dollari, chiederemo a tutte le nazioni donatrici di superarci 10:1, per ottenere quei 100 e passa milioni necessari a riportare a scuola tutti i bambini rifugiati siriani! Tra pochi giorni Malala e Brown potrebbero intervenire di persona al vertice di New York sull’emergenza umanitaria in Siria e mettere sul tavolo quanto raccolto dalla nostra comunità per sfidare la comunità internazionale a superarci. Le donazioni di Avaaz possono far sì che questo non sia il solito incontro burocratico ma diventi un momento di svolta che porti a un’iniziativa concreta.

Usa il modulo sulla destra per fare una promessa di donazione: qualsiasi importo, per quanto piccolo, è utile, e la tua promessa diventerà una donazione effettiva solo se raggiungeremo il milione di dollari. Se la nostra sfida non verrà raccolta e i governi non moltiplicheranno per 10 le nostre donazioni, ci impegniamo a una restituzione completa. Oggi come oggi non possiamo ancora porre fine all’incubo dei siriani, ma possiamo investire nelle nuove generazioni e in un futuro migliore per loro.
Pubblicato il: