Fermate il festival della carne di cane di Yulin!


Fai già parte di Avaaz?
Inserisci la tua email e clicca "Firma ora".
Prima volta su Avaaz? Per favore compila i campi qui sotto.
Avaaz.org protegge la tua privacy e ti tiene informato su questa e altre campagne simili.

Fermate il festival della carne di cane di Yulin!
Al Presidente cinese Xi Jinping, al Governatore della provincia di Guangxi Chen Wu, e ai membri del Governo Centrale cinese:

"Siamo cittadini di tutto il mondo profondamente disturbati dagli abusi e dal consumo di carne di cane al festival di Yulin e vi chiediamo di agire urgentemente per vietarlo. Milioni di cittadini cinesi sostengono la proposta di legge per fermare l’industria della carne di cane e ci uniamo al loro appello per fermare questo mercato crudele."


Maggiori informazioni

Aggiornamento del 29 giugno: Qualcosa si sta muovendo, forza!! Le autorità locali di Yulin si sono impegnate ad attuare un giro di vite sul festival e a "prendere provvedimenti immediati per impedire che venga fatto di nuovo".

Questo potrebbe essere incredibilmente importante per il futuro, anche se purtroppo nel frattempo il festival di quest'anno si è tenuto comunque. Continuiamo a tenere alta la pressione internazionale fino a che metteremo fine una volta per tutte a questo festival della tortura. Unisciti e condividi la campagna!


 
Al festival della carne di cane di Yulin migliaia di animali vengono rapiti e bastonati a morte. E poi appesi a dei ganci al mercato, spellati e venduti per essere mangiati.

Una sofferenza brutale -- nuove ricerche mostrano che in termini di emozioni, il cervello dei cani è molto simile al nostro. E se accettiamo che sono esseri con pensieri ed emozioni, la tortura di questo “festival” è inimmaginabile.

Migliaia di cittadini e attivisti cinesi e milioni di avaaziani si sono fatti sentire contro il festival e le autorità locali di Yulin si sono recentemente impegnate a "prendere provvedimenti immediati per impedire che il festival si ripeta ancora". Questo potrebbe essere incredibilmente importante per il futuro. Continuiamo a tenere alta la pressione internazionale per trasformare quell'impegno in realtà e mettere fine una volta per tutte a questo festival della tortura.

E grazie alla crescita della campagna, Avaaz potrà pubblicare pagine a pagamento sui giornali, lavorare con personaggi famosi e tenere l’argomento sulle prime pagine finché non saranno costretti ad agire. Unisciti alla petizione e condividila con tutti.

Spargi la voce

Clicca per copiare: