Dona per sostenere il nostro lavoro per il clima!

Alcuni mesi fa, uno scienziato è tornato nell’Oceano Artico per monitorare la fuoriuscita di pericolose bolle di metano. Le aveva già osservate tempo prima, a centinaia, un metro l’una, uscire dal mare e rilasciare un gas 50 volte più inquinante della CO2. Ma al suo ritorno è rimasto pietrificato: erano cresciute, erano di UN CHILOMETRO l’una. Centinaia di enormi colonne di gas.

Gli scienziati ci hanno avvisato da tempo, esistono “punti di non ritorno” causati dal surriscaldamento terrestre che fanno impazzire il Pianeta. Un altro esempio: più si sciolgono i ghiacci che riflettono il calore nello spazio, più la temperatura dell’oceano aumenta, facendo sciogliere ancora più ghiaccio in una spirale inarrestabile. Ma nel 2014 tutti gli indicatori climatici sono stati “anomali”. E' stato l’anno più caldo mai registrato nella storia e il 2015 è già sulla buona strada per superarlo!

Ma POSSIAMO fermare questa crisi, agendo subito e mobilitando l’intero Pianeta. Possiamo trasformare questo scenario da incubo nel migliore futuro possibile: pulito, verde, e in equilibrio con il Pianeta.

Mancano pochi mesi al Vertice di Parigi, il vertice sul clima più importante del decennio. Nel settembre del 2014 la nostra comunità ha contribuito insieme a tante altre organizzazioni a guidare la Marcia Globale per il Clima, che ha visto 700mila persone manifestare nelle strade di tutto il mondo e ha segnato una svolta per il movimento per il clima. Nei prossimi mesi, dovremo farlo di nuovo e farlo ancora più in grande per far assumere ai nostri leader le loro responsabilità e trovare un accordo per un futuro sicuro per il nostro unico pianeta. Siamo noi contro le multinazionali del petrolio e tutti quelli che dicono che niente può cambiare.

Possiamo farcela, ma dobbiamo concentrare ogni sforzo sul vertice di dicembre. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti: bastano anche solo pochi euro e potremo moltiplicare il nostro impatto. Facciamolo, per il mondo che sogniamo.

Dona quanto puoi.

Ricken Patel, Direttore di Avaaz