Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK
Spostate la fontana Itaca dall'isola pedonale di via Scarlatti in un'altra zona di Napoli

Spostate la fontana Itaca dall'isola pedonale di via Scarlatti in un'altra zona di Napoli

73 persone hanno firmato. Arriviamo a  200
73 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Continuando, dichiari di acconsentire a ricevere le mail di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti spiega come possono essere usati. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
Questa petizione è stata creata da Gennaro C. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Gennaro C.
ha lanciato questa petizione diretta a:
Il sindaco di Napoli
Dal 1999, vale a dire da quando fu installata nell'isola pedonale di via Scarlatti nel quartiere collinare del Vomero, questa fontana ha destato sempre polemiche e proteste,anche in considerazione delle caratteristiche storiche ed architettoniche dell'area nella quale è stata posta ritenute poco idonee rispetto a quelle della fontana in ferro, al punto che immediatamente dopo la sua collocazione sorsero anche leggende metropolitane, secondo le quali nel manufatto sarebbero stati ospitati durante il periodo natalizio alcuni capitoni, per la qual cosa fu ribattezzata la “vasca dei capitoni”. Di recente tali polemiche si sono rinfocolate a ragione del suo fermo, dal momento che non essendo stata mai stata installata la pompa per il ricircolo dell'acqua, si è scoperto che per il suo funzionamento sono andati perduti milioni di litri di acqua finiti direttamente nelle fogne comunali. Oltre che fornirla di una pompa per rimetterla in funzione, nell’occasione si torna alla carica per chiedere all''amministrazione comunale di trovarle una collazione più consona rispetto a quella attuale.