Referendum subito per fermare le trivelle

A tutti i presidenti di regioni italiane e ai rispettivi consigli regionali:

In quanto cittadini italiani vi chiediamo di stare dalla parte dei vostri cittadini ed elettori ed avviare subito un referendum per l’abolizione di quelle parti dell’articolo 35 del Decreto Sviluppo 2012 e dell'articolo 38 del Decreto “Sblocca Italia” che hanno riaperto la corsa alle trivelle nei nostri mari, autorizzando nuovamente progetti entro le 12 miglia marine, e togliendo alle comunità e ai governi locali la possibilità di avere voce in capitolo.
 
Sei già membro di Avaaz? Inserisci la tua e-mail e premi "Invia".
Prima volta su Avaaz? Per favore compila i campi qui sotto.
Avaaz.org protegge la tua privacy e ti tiene informato su questa e altre campagne simili.

Pubblicato il: 27 Luglio 2015
Il Governo Renzi è impazzito e in poche settimane ha dato il via libera a trivellazioni ovunque dall’Adriatico, al Mar Ionio, al Canale di Sicilia, con un pericolo enorme per ambiente e turismo.

Ma questa volta hanno esagerato. E sei presidenti di regione stanno decidendo in queste ore se indire un referendum nazionale che potrebbe fare la storia: mettere fine all’era delle trivelle esattamente come abbiamo fatto con il nucleare.

Non perdiamo questa occasione storica.

Tra 24 ore i 6 presidenti saranno a Roma, dove il Governo farà di tutto per convincerli a fermarsi. Facciamoci trovare lì anche noi, con 100mila firme, le telecamere di tutta Italia e le bandiere di centinaia di movimenti con un‘unica richiesta: basta rinvii, referendum subito per fermare le trivelle. Firma subito e condividi con tutti.

Spargi la voce

Clicca per copiare: