Aggiorna le tue impostazioni dei cookie per utilizzare questa funzione.
Clicca "Consenti tutti" o attiva solo i "Cookie per pubblicità mirata"
Continuando, dichiari di accettare l' Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie .
OK
AL GOVERNO ITALIANO: UN REFERENDUM CHE PERMETTA AGLI ITALIANI DI DIRE SI O NO AI MIGRANTI

AL GOVERNO ITALIANO: UN REFERENDUM CHE PERMETTA AGLI ITALIANI DI DIRE SI O NO AI MIGRANTI

1,016 persone hanno firmato. Arriviamo a 2,000
1,016 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Avaaz.org protegge la tua privacy e ti tiene informato su questa e altre campagne simili.
Questa petizione è stata creata da Alessio B. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Alessio B.
ha lanciato questa petizione diretta a:
AL GOVERNO ITALIANO
Perché da quando sono  iniziati gli
sbarchi, la convivenza civile nel nostro paese è diventata impossibile e si sta
avviando pericolosamente verso un punto critico di scontro frontale, poiché gli
italiani indigenti non sono per niente aiutati e i migranti hanno tutto gratis.
La palese ingiustizia verso i nostri connazionali sta causando forme pericolose
di razzismo represso che potrebbero portare a violenze di massa di cui il
governo non avrebbe più il controllo. E TUTTO QUESTO VIENE VISSUTO COME UNA IMPOSIZIONE
AUTORITARIA DA PARTE DI UN GRUPPO DI GOVERNO CHE NON RAPRESENTA LA VOLONTA’
DEGLI ITALIANI. CHIEDIAMO PERTANTO CHE
CI SIA UN REFERENDUM
, IN BASE AL
QUALE FAR SCEGLIERE GLI ITALIANI.
IN TAL MODO, IL TEMPO FISIOLOGICO DELL’ACCOGLIENZA,
AFFINCHE’ NON SI TRAMUTI IN INVASIONE, LA
SCELTA OCULATA DI CHI HA IL DIRITTO AD ESSERE ACCOLTO, I NECESSARI FILTRI ALLE
ONDATE MIGRATORIE E LA VOLONTA’ DEGLI ITALIANI CHE ABITANO LA PROPRIA CASA
SARANNO
GESTITI DEMOCRATICAMENTE DA CHI HA FORGIATO QUESTO PAESE E NON AFFIDATI AD
IMPOSIZIONI EXTRANAZIONALI CHE NON HANNO NULLA A CHE VEDERE CON LA NOSTRA
CULTURA, CON LA NOSTRA POLITICA E LA NOSTRA DEMOCRAZIA. L’ACCOGLIENZA E’ UN
DONO E NON UN OBBLIGO.

IL DALAI LAMA HA DETTO AL RIGUARDO:

‘Se si chiamano rifugiati vuol dire che fuggono da qualcosa ma
il buon cuore per accoglierli non basta e   BISOGNA AVERE IL CORAGGIO DI
DIRE QUANDO SONO TROPPI E DI INTERVENIRE NEI LORO PAESI PER COSTRUIRE LÌ UNA
SOCIETÀ MIGLIORE
 – ha
detto il Dalai Lama rispondendo a una specifica domanda sull’emergenza
immigrati nel mediterraneo.

Non è possibile pensare – ha aggiunto – che sia sufficiente
l’accoglienza per risolvere il problema. Gli
italiani, e i siciliani soprattutto, stanno dimostrando un gran cuore ma per
risolvere il problema dei profughi è necessario intervenire in quei Paesi,
impegnarsi per superare le guerre, spesso a sfondo religioso, che provocano gli
esodi e superare anche il grande divario tra ricchi e poveri per costruire una
società migliore.
Serve quindi un pensiero a lunga scadenza per ottenere un
risultato davvero efficace”.
Pubblicata (Aggiornata )