Aggiorna le tue impostazioni dei cookie per utilizzare questa funzione.
Clicca "Consenti tutti" o attiva solo i "Cookie per pubblicità mirata"
Continuando, dichiari di accettare l' Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie .
OK
Pubblicazione dei dati aggiornati del Registro Tumori

Pubblicazione dei dati aggiornati del Registro Tumori

459 persone hanno firmato. Arriviamo a 500
459 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Avaaz.org protegge la tua privacy e ti tiene informato su questa e altre campagne simili.
Questa petizione è stata creata da Emiddio V. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Emiddio V.
ha lanciato questa petizione diretta a:
ASL Salerno e Presidente Regione Campania
CONSIDERATO



- che da dati Arpac,
il fiume Sarno e i torrenti (Solofrana e Cavaiola) risultano
ancora i più inquinati d'Europa

- che la falda di Montoro è contaminata da tetracloroetilene, il che ha
reso necessario vietare l'utilizzo
dell'acqua per
uso sia umano,
agricolo ed industriale con la chiusura dei pozzi dell'acquedotto

- che è stata accertata la presenza di tetracloroetilene anche nel pozzo gestito dal Consorzio
di Bonifica in località San Mauro a Nocera
Inferiore


- il reale rischio di contaminazione per le sorgenti
dell'acquedotto di Sarno
in quanto la falda di
Solofra scorre in direzione
Montoro, Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Sarno

- che dalle Sorgenti di Sarno (Campo Pozzi San Mauro, Mercato- Palazzo e
Sorgente Santa Marina) vengono prelevati 5.000
di litri di acqua al secondo per oltre 50 comuni
della Campania

- che il Bacino del Sarno è oggetto di studio da parte di università estere (cinesi,
giapponesi e americane) per dimostrare
la correlazione tra inquinamento e tumori dato che abbiamo una mortalità
per patologie oncologiche doppia rispetto alla media nazionale con incidenza in crescita esponenziale
Pubblicata (Aggiornata )