Aggiorna le tue impostazioni dei cookie per utilizzare questa funzione.
Clicca "Consenti tutti" o attiva solo i "Cookie per pubblicità mirata"
Continuando, dichiari di accettare l' Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie .
OK
PER IL DIRITTO DEI BAMBINI AD UNA REFEZIONE SCOLASTICA DI QUALITA'

PER IL DIRITTO DEI BAMBINI AD UNA REFEZIONE SCOLASTICA DI QUALITA'

1,946 persone hanno firmato. Arriviamo a 2,000
1,946 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Avaaz.org protegge la tua privacy e ti tiene informato su questa e altre campagne simili.
Questa petizione è stata creata da Cibo B. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Cibo B.
ha lanciato questa petizione diretta a:
COMUNE DI FIRENZE
PER IL DIRITTO DEI BAMBINI AD UNA REFEZIONE SCOLASTICA DI QUALITA'

Siamo un gruppo di genitori di bambini che frequentano la scuola dell'infanzia e la scuola primaria nel Comune di Firenze . Ogni giorno i nostri bambini usufruiscono del servizio di refezione scolastica, affidata dal Comune di Firenze alla Dussmann Service S.r.l.

Negli anni il servizio offerto dalla Dussmann Service S.r.l. si è rivelato di qualità inadeguata: menù che cambiano senza preavviso, magazzini con derrate vegetali ammuffite, pesce proveniente da zone di pesca interdette, scarsa pulizia dei centri cottura, sono solo alcuni degli episodi riscontrati negli anni. Nelle ultime settimane poi ci sono stati episodi se possibile ancora più gravi: è stato servito cibo di dubbia qualità, che ha causato nei bambini sintomi gastrointestinali e malessere, creando agitazione e sgomento nelle famiglie.

Ci battiamo da anni per la qualità del servizio, chiedendo che si sia attenzione alle materie prime e alla loro preparazione; chiedendo che siano privilegiate scelte alimentari sane e a filiera corta, che possano anche avere un ritorno sul territorio; chiedendo che ci sia attenzione alla qualità del lavoro e alla dignità di chi opera nei centri cottura e nei servizi di refezione.

Il risultato di un processo complesso, come quello della refezione scolastica, non può essere di qualità se non si persegue la qualità nei singoli segmenti che lo compongono.

Sappiamo che il sistema degli appalti in questi anni si è invece concentrato sul conseguire risparmi , creando un circolo vizioso che finisce per privilegiare spesso società e organizzazioni di grandi dimensioni, non legate al territorio,a danno della qualità delle materie prime, della quantità delle porzioni, a danno di una dieta bilanciata, a danno della pulizia dei centri cottura, a danno delle procedure di preparazione e somministrazione.

Per questo chiediamo che l'intero sistema della refezione scolastica torni ad essere gestito direttamente dal Comune di Firenze, con proprio personale dipendente, con l'utilizzo di prodotti locali, a filiera corta, con controlli reali sulla qualità.

Nella situazione attuale, vista la scarsa qualità del servizio offerto in questi anni e visti i recenti episodi, chiediamo comunque:

  1. che sia risolto il contratto con la Dussmann Service S.r.l.;
  2. che siano subito costituite per l'anno scolastico 2020/21 le commissioni mensa e che sia loro consentito di svolgere la propria funzione di vigilanza, pur nel doveroso rispetto delle norme di carattere sanitario;
  3. che sia aumentato il numero dei dipendenti del Comune addetti al controllo qualità della refezione e che l'Amministrazione comunale svolga controlli reali, tempestivi ed efficaci sui centri cottura affidati alla Dussmann Service S.r.l.;
  4. che siano aumentate in modo significativo le sanzioni in caso di contravvenzione a quanto previsto dai contratti di appalto;
  5. che le ditte a cui è appaltato il servizio aumentino il numero degli addetti alla preparazione, somministrazione e distribuzione dei pasti e che sia aumentato il monte ore di ciascun addetto.

Abbiamo protestato più volte: anche in questi giorni abbiamo promosso azioni di protesta per farci sentire e per far capire a chi ha la responsabilità delle scelte e dei controlli che vogliamo risposte, chiediamo un cambio di passo e vogliamo azioni concrete da parte dell'Amministrazione comunale che ci permettano di veder tutelato il diritto dei bambini ad una refezione di qualità e di esercitare il nostro ruolo di genitori nel controllo di ciò che viene servito ai nostri bambini.

Non è possibile attendere oltre!!! Vogliamo risposte formali e chiare dall'Amministrazione comunale.

Mercoledì 10 Febbraio 2021 alle ore 17.30
saremo sotto Palazzo Vecchio per protestare ancora sulla situazione attuale e consegnare all'Amministrazione comunale le nostre richieste.

Firmato
Lorenzo Negrotto Cambiaso
Nicola Rutigliano
Paolo Cresci
Massimiliano Bernardini
Maria Passanisi
Sara De Santis
Luca Miles Ponsi
Nicoletta De Marco
Carolina Lenzi
Giulio Ortona
Michela Coveri
Costanza Margiotta
Francesca Mari
Rossana Tradito
Francesca Tamburi
Tommaso Tafi
Gabriele Nencioni
Laura Nucci
Olivia Verdecchia
Immacolata Monia Scala
Sascia Sannibale
Niccolò Pecorini
Luca Paulesu
Pubblicata (Aggiornata )