Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK
No alla prescrizione per i reati che inducono traumatismo, come l'abuso sessuale

No alla prescrizione per i reati che inducono traumatismo, come l'abuso sessuale

365 persone hanno firmato. Arriviamo a  1,000
365 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Continuando, dichiari di acconsentire a ricevere le mail di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti spiega come possono essere usati. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
Questa petizione è stata creata da Stefano c. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Stefano c.
ha lanciato questa petizione diretta a:
Al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede
Gli effetti di un atto traumatizzante come un abuso sessuale o un incesto - anche quando questo non si configuri come un "trauma complesso", ma come episodio singolo -sono estremamente gravi e, in certa misura, sono diversi dagli effetti di altri reati. Indichiamo i più rilevanti:
1) la vittima può dimenticare (rimuovere) il fatto per moltissimi anni. Questo è un sintomo importante dell'attivazione di una difesa psichica prodotta di necessità dal trauma.La mente della vittima è come divisa in due.
2) La vittima si sente paradossalmente in colpa, responsabile del danno infertole e prova intensissimi sentimenti di vergogna, il che possono indurla a NON DENUNCIARE il fatto. Evidentemente, una mancata denuncia può essere prodotta anche dalla rimozione del fatto stesso.
3) Gli effetti post-traumatici - estremamente dannosi - NON SI ESAURISCONO NEL TEMPO, a meno che il trauma sia trattato adeguatamente (e quindi, a meno che la vittima sia in grado di ricordarlo e/o riesca a superare i sentimenti paradossali che abbiamo indicato). In sostanza, il danno causato da un atto traumatizzante SONO CONGELATI NEL TEMPO, si può dire che NON CADANO MAI IN PRESCRIZIONE.
Pertanto anche l'atto traumatico NON DOVREBBE POTER ESSERE MAI PRESCRITTO, ma dovrebbe essere perseguibile anche decenni dopo che sia stato commesso, ovvero nel momento in cui la vittima, riuscendo a liberarsi da alcuni delle sue conseguenze devastanti (due le abbiamo indicate prima) riesca a denunciarlo.

Chiedo quindi che sia introdotta una norma di legge in cui si preveda un' "aggravante da trauma inferto" - una fattispecie che vedrebbe il magistrato affiancato dal perito psichiatra, psicologo o criminologo, che escluda la prescrizione di un atto traumatico e ne preveda la sua perseguibilità senza limitazioni di tempo.
Questo tipo di considerazioni hanno reso possibile la condanna dei reati di abuso sessuale su minori emanata dal tribunale di Boston il 10 Gennaio 2010 contro l'arcidiocesi della città. Gli abusi erano stati perpetrati su 24 uomini molti anni prima, quando erano ancora bambini.