Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK
Al Segretario Generale e ai Rappresentanti Diplomatici delle Nazioni Unite: Blocchiamo le guerre: rispetto per la Tregua Olimpica a iniziare da Rio2016

Al Segretario Generale e ai Rappresentanti Diplomatici delle Nazioni Unite: Blocchiamo le guerre: rispetto per la Tregua Olimpica a iniziare da Rio2016

24 persone hanno firmato. Arriviamo a  1,000,000
24 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Aderendo a questa campagna acconsenti a ricevere le email di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti illustra come possono essere usati. Puoi disiscriverti in ogni momento.
Questa petizione è stata creata da Valerio Di V. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Valerio Di V.
ha lanciato questa petizione diretta a:
Al Segretario Generale e ai Rappresentanti Diplomatici delle Nazioni Unite
Esiste una strada aperta per fermare i conflitti armati: la risoluzione sulla Tregua Olimpica firmata dall'Assemblea Generale dell'ONU, generalmente nel mese di ottobre dell'anno che precede la celebrazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici.
Nell'Antica Grecia la Tregua Olimpica è stato un tempo di “cessate il fuoco” in cui gli eserciti si fermavano per consentire agli atleti di raggiungere Olympia e il dialogo prevaleva sulle ostilità tra i popoli in lotta. Nel 1992 il CIO - Comitato Internazionale Olimpico ha deciso di far rivivere la Tregua lanciando un appello rivolto a tutti gli Stati che ha permesso agli atleti della ex Jugoslavia e della ex Unione Sovietica di partecipare alle Olimpiadi di Barcellona sotto la stessa bandiera, quella olimpica, appunto. A cominciare dal 1993, dunque, gli Stati membri dell’ONU vengono invitati a sottoscrivere l'osservanza della Tregua Olimpica con l'interruzione di ogni conflitto armato a cominciare dal settimo giorno che precede l'avvio dei Giochi Olimpici per finire il settimo giorno dopo la fine dei Giochi Paralimpici. La risoluzione approvata dall'Assemblea Generale dell'Onu non può, però, assumere carattere vincolante per gli Stati membri a differenza di quanto avviene con le risoluzioni approvate dal Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

CHIEDIAMO QUINDI CHE
La risoluzione per l'attivazione della Tregua Olimpica - Sport for Peace and Development: Building a Peaceful and Better World through Sport and the Olympic ideal” - che verrà votata nel corso della Settantesima sessione regolare dell’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (UNGA) a valere sul periodo di Tregua Olimpica associato ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio de Janeiro nel 2016, contenga un’esplicita richiesta degli Stati firmatari, rivolta al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, così che quest'ultimo renda vincolanti le decisioni assunte dall'Assemblea Generale sulla Tregua Olimpica.
Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU potrà così deliberare le modalità per imporre agli Stati membri, i cui eserciti siano coinvolti in conflitti, come attuare le iniziative per fermare ogni azione offensiva nel periodo di Tregua Olimpica (29 luglio-25 settembre 2016) associato ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016.
A ottobre 2015 l'Assemblea Generale dell'Onu voterà la nuova risoluzione, quindi è ora di muoversi.
Facciamo sentire la nostra voce per rendere vincolante la Tregua Olimpica!

Immagine: https://en.wikipedia.org/wiki/File:Kevin-Carter-Child-Vulture-Sudan.jpg
Alla cara memoria di Kevin Carter

Web Site:
www.bike4truce.org