Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK
Al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia: Chiediamo che venga modificato il tracciato della "Via d'Acqua"

Al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia: Chiediamo che venga modificato il tracciato della "Via d'Acqua"

4,457 persone hanno firmato. Arriviamo a  5,000
4,457 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Continuando, dichiari di acconsentire a ricevere le mail di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti spiega come possono essere usati. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
Questa petizione è stata creata da Gianni M. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Gianni M.
ha lanciato questa petizione diretta a:
Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia
La "Via d'Acqua" è oggi un modesto canale di scarico che dal laghetto che circonda il sito Expo, che successivamente è probabile venga eliminato, scarica l’acqua alla Darsena di Porta Ticinese.
Prevede un canale con un ingombro che va dagli 8 ai 15 mt. che altera profondamente il paesaggio attraversando il Parco Pertini, il Parco di Trenno, Bosco in città e il Parco delle Cave.
Il percorso risulta essere un tracciato a zig zag senza alcun riferimento al disegno dei Parchi, ai tracciati storici dei fontanili tagliandoli trasversalmente.
La "Via d'Acqua" è un progetto disastroso!
Un vergognoso spreco di danaro pubblico che il Comune di Milano stanzia mentre taglia servizi e sussidi per gli anziani, aumenta le tariffe ATM e non dà risposta alla drammatica domanda abitativa.
E' stata presentata una proposta alternativa dotata di tutti i pareri tecnici che può essere immediatamente esecutiva senza essere devastante del Paesaggio, che recupera tracciati esistenti e che avrà un costo pari a un quinto di quanto previsto per la tratta a sud di Expo (89milioni di euro).
Ma occorre anche chiedersi: quanto costerà la futura manutenzione ?
Per tutto questo chiediamo al Sindaco di Milano, che ne ha il potere, di intervenire per modificare il piano di intervento per la "Via d'Acqua".