Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK
Ministro del Tesoro italiano: Riordinare le cessioni stipendi, salari, pensioni. Ridurre gli Interessi.

Ministro del Tesoro italiano: Riordinare le cessioni stipendi, salari, pensioni. Ridurre gli Interessi.

9 persone hanno firmato. Arriviamo a  10,000
9 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Aderendo a questa campagna acconsenti a ricevere le email di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti illustra come possono essere usati. Puoi disiscriverti in ogni momento.
Questa petizione è stata creata da Bruno C. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Bruno C.
ha lanciato questa petizione diretta a:
Ministro del Tesoro italiano
Premessa
La gestione dei tassi di interessi la fanno le banche – sotto il controllo della Banca d’Italia e del Ministero del Tesoro, si presume.
Il risultato sulle cessioni del quinto di stipendi, salari, pensioni è clamoroso: le Banche e la rendita parassitaria di tipo finanziario lucrano profitti immani a danno di pensionati e lavoratori.
Firma per chiedere giustizia e risorse per le famiglie.
Proposta
Interessi sulla cessione del quinto di stipendi, salari, pensioni.

L’Associazione ZALEUCO (www.zaleuco.net), i suoi associati, e tutti coloro che hanno interesse, considerato :
che il tasso di interesse praticato dall’INPS, ex INPDAP ecc., sulle cessioni del quinto di stipendi, pensioni, salari è del 3,75%;
che a MPS il governo Monti ha dato diversi miliardi di euro al 5%;
che il tasso di interesse praticato dalle banche alle imprese non supera il 9% (cfr. Gazzetta del Sud del 29 dicembre 2013);
che l’Europa unita cede alle banche il denaro al tasso di interesse dello 0,25%;
che le Banche convenzionate, e le Poste, sulle cessioni del quinto di stipendi, salari, pensioni praticano tassi di interesse che vanno, in media, dal 10 al 12% e più,
chiedono
1) Che sia fissato un tetto massimo agli interessi, che non superi il 6-7%;
2) Che siano restituiti agli interessati gli interessi eccedenti il 6-7% esatti negli ultimi cinque anni;
3) Che la Magistratura indaghi, al fine di verificare l’eventuale consumazione dei reati, di:
a) Abuso di posizione dominante;
b) Concussione;
c) Usura;
d) Eventuali altri reati riscontrabili.