La più grande ed efficace comunità online di campagne per il cambiamento

CHIEDIAMO AL GOVERNATORE DELLA REGIONE PUGLIA UNA LEGGE PER LA TUTELA DELLE DONNE AFFETTE DA ENDOMETRIOSI

CHIEDIAMO AL GOVERNATORE DELLA REGIONE PUGLIA UNA LEGGE PER LA TUTELA DELLE DONNE AFFETTE DA ENDOMETRIOSI
  
  

 


Perché è importante

Pretendiamo dal governo della REGIONE PUGLIA, dal Presidente Vendola, dall'Assessore alla Sanità, dalla Giunta e dal Consiglio regionale che sia al più presto adottata una legge che introduca il Registro regionale dell'endometriosi, per la raccolta e l'analisi dei dati clinici e sociali riferiti alla malattia, al fine di stabilire appropriate strategie di intervento, di monitorare l'andamento e la ricorrenza della malattia, di rilevare le problematiche connesse e le eventuali complicanze.
Il Registro riporterà i casi di endometriosi, il numero di nuovi casi registrati annualmente e rappresenterà statisticamente l'incidenza della malattia sul territorio regionale e, nello specifico, in ogni singola provincia.
Il Registro rileverà in particolare:
a) le modalità di accertamento diagnostico della malattia;
b) i trattamenti e gli interventi sanitari conseguenti;
c) la qualità delle cure prestate;
d) le conseguenze della malattia in termini funzionali.
E' il primo necessario passo per la tutela della salute delle donne che nascono con questa terribile malattia cronica, tra le peggiori patologie emergenti.
In Puglia una donna su dieci ne soffre e può arrivare a scoprirlo anche dopo 9 - 10 anni dai primi sintomi, in cui è costretta a convivere con fortissimi dolori mestruali che ne condizionano la vita sessuale e anche quella lavorativa. Per questo la proposta di legge si deve occupare anche di favorire la ricerca finalizzata a individuare terapie che possano ridurre il dolore e la sintomatologia e istituirà un Osservatorio sulla patologia con il compito di promuoverne la diagnosi precoce e la sua conoscenza.

Pubblicata Settembre 14, 2013
Segnala contenuto inappropriato
Clicca per copiare: