La più grande ed efficace comunità online di campagne per il cambiamento

DISASTRO AMBIENTALE IN VALPESCARA, VOGLIAMO LE BONIFICHE E L'INDAGINE EPIDEMIOLOGICA

DISASTRO AMBIENTALE IN VALPESCARA, VOGLIAMO LE BONIFICHE E L'INDAGINE EPIDEMIOLOGICA
  
  

 

Perché è importante

DISASTRO AMBIENTALE IN VALPESCARA: VOGLIAMO LE BONIFICHE E L'INDAGINE EPIDEMIOLOGICA
La frequenza dei tumori in diverse aree della val Pescara è superiore alla media regionale.
A Bussi si registra fino ad un + 70%, a Popoli + 29%, a Pescara +18%, a Francavilla al Mare + 20%, a Spoltore +15%, a Montesilvano + 9%.
Questi dati sono contenuti in uno studio realizzato dall'Agenzia Sanitaria Regionale nel 2012, un documento reso pubblico solo grazie all'azione del Forum abruzzese dei Movimenti per l'Acqua.
La val Pescara, comprese le città di Chieti e Pescara, è fortemente inquinata.
Il Sito Nazionale di Bonifiche di Bussi costituisce un vero e proprio disastro di immani proporzioni con decine di sostanze tossiche e cancerogene che contaminano la falda e milioni di metri cubi di terreno. Alcuni di questi inquinanti, come l’esacloroetano e il mercurio, arrivano addirittura a tonnellate fino al mare trascinati a valle dal fiume Pescara.
L'area industriale di Chieti scalo è stata riconosciuta come Sito di Interesse Regionale per le Bonifiche: anche in questo caso terreni e falde sono pesantemente contaminati.
Infine la bassa val Pescara ha una qualità dell'aria scadente con altissimi valori di polveri sottili.
SIAMO PREOCCUPATI PER QUESTA SITUAZIONE!
Chiediamo, quindi:
1)l'avvio immediato delle operazioni di bonifica a Bussi, a partire dalla discarica Tremonti, e Piano d'Orta e nelle altre aree inquinate della valle nonché il risanamento della qualità dell'aria;
2)la realizzazione di un'approfondita indagine epidemiologica coinvolgendo l'Istituto Superiore di Sanità, operando nella massima trasparenza e dando la possibilità a comitati e associazioni di partecipare ai tavoli di lavoro;
3)la realizzazione del Registro regionale dei tumori e delle malattie riconducibili all’esposizione ad inquinanti.
Pubblicata Febbraio 26, 2014
Segnala contenuto inappropriato
Clicca per copiare:

Usa il nostro modulo automatico per inviare email

Grazie per aver condiviso

Il successo di questa petizione dipende da persone come te che la condividono: ti ringrazio di aver sparso la voce.