Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK

Arrestate i torturatori della Siria

A tutti i membri del Consiglio di sicurezza dell'ONU e alla Lega araba:

Vi chiediamo di fermare il terrore sanguinario in Siria deferendo immediatamente i casi contro il regime alla Corte penale internazionale. Sia il Consiglio per i diritti umani dell'ONU che il nuovo report di Avaaz dimostrano che alti funzionari di Assad e le forze di sicurezza hanno commesso crimini contro l'umanità. E' tempo di fermare questo regime brutale e proteggere così il popolo siriano, che sta mettendo a repentaglio la propria vita per rivendicare i propri diritti e la propria dignità.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:
Aggiungi il tuo numero di telefono se vuoi ricevere nostre notizie via telefono o SMS.
Per favore, abilita i comandi Javascript per visualizzare questa pagina web nel migliore dei modi
Continuando, dichiari di acconsentire a ricevere le mail di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti spiega come possono essere usati. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.

Recenti firmatari

E' difficile da raccontare, ma in queste ore alcuni membri di Avaaz sono torturati dal mostruoso regime siriano. Manhal* ha raccontato che è stato rinchiuso in una prigione segreta dove gli hanno strappato via le unghie di mani e piedi e fatto più volte l'elettroshock. "Ho visto la morte in faccia, e loro mi hanno torturato quasi fino a uccidermi", ci ha detto. Ma se agiremo ora potremo far sì che il sacrificio di Manhal sia la goccia che fa traboccare il vaso perché il mondo intero si schieri contro il regime di Assad.

Gli osservatori della Lega araba hanno fallito nel tentativo di fermare la repressione, ma la pressione su Assad si sta intensificando. Avaaz ha appena pubblicato un report terribile in cui svela atroci verità sui luoghi di detenzione in Siria, inclusa quella che riguarda Manhal. Se ora saremo in grado di costruire un appello globale di massa, potremo costringere governi chiave a confrontarsi con l'orrore di questo report e accelerare così la fine di Assad.

Firma la petizione ora e non appena raggiungeremo le 500.000 firme le consegneremo insieme al report di Avaaz alla Lega araba e al Consiglio di sicurezza dell'ONU, chiedendo che deferiscano Assad alla Corte penale internazionale per essere processato per crimini contro l'umanità. * Il nome di "Manhal" è stato cambiato per proteggere la sua identità.

Clicca qui per leggere il nuovo report di Avaaz sulle camere di tortura del regime siriano.
Pubblicato il: 4 Gennaio 2012

Spargi la voce

Clicca per copiare: