Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK

Parlamentari: ultime ore per fermare la censura su internet!

Aggiungi il tuo numero di telefono se vuoi ricevere nostre notizie via telefono o SMS.
Inserisci il tuo messaggio nel box qui sotto
Continuando, dichiari di acconsentire a ricevere le mail di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti spiega come possono essere usati. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.

Recenti firmatari

Una campagna per chiedere ai parlamentari di fare pressione sul Presidente dell'Autorità per le Comunicazioni per respingere la regolamentazione contro la libertà di internet e difendere così il nostro diritto a informarci su internet.

Con i nostri 230.000 messaggi inviati e la nostra mobilitazione storica siamo riusciti a fermare il bavaglio a internet, ma non a cancellarlo una volta per tutte. Ora ci rimangono poche ore per agire, e potrebbero essere quelle decisive.

Insieme a premi Nobel, associazioni, esperti e politici e con un tam tam su internet da record, abbiamo costretto l'Autorità per le comunicazioni a ritardare l'adozione della regolamentazione che le avrebbe dato il potere di censurare arbitrariamente internet e ora i parlamentari hanno convocato per la prima volta il Presidente dell'Autorità proprio per rispondere delle criticità da noi sollevate. Potrebbe essere l'ultima occasione che abbiamo per fare la differenza.

Rivolgiamoci ora ai parlamentari per spingerli a riprendersi la loro funzione legislativa e per fare pressione sul Presidente dell'Autorità affinché rinunci alla delibera, preservando il nostro diritto ad informarci su internet. Ci rimangono solo poche ore: clicca a destra per mandare il tuo messaggio e fai il passaparola con tutti i tuoi amici!
Pubblicato il: 20 Luglio 2011

Spargi la voce

Clicca per copiare: