Dove andremo nel 2016?
Decidiamo le priorità

  • Slide
  • Slide
  • Slide
  • Slide
  • Slide
  • Slide

Stiamo decidendo insieme quali sfide affrontare durante quest'anno! Qui sotto trovi i risultati del sondaggio (partecipa se non l'hai ancora fatto!) con le nostre priorità e un ritratto della nostra comunità.

Priorità per le campagne

I problemi cui vogliamo dare priorità nelle campagne di quest'anno:

Salviamo gli oceani - Proteggere le riserve marine già esistenti e fare pressioni per un trattato per la tutela delle acque profonde, fermare il saccheggio dei nostri mari e garantirne la rigenerazione.
54.91%
Parigi: facciamo rispettare l’accordo sul clima - basta sussidi pubblici ai combustibili fossili, lasciamoli nel terreno e spingiamo per investimenti subito nelle energie rinnovabili.
53.74%
Stop Monsanto - Denunciare e contrastare i tentativi di questa multinazionale di derubarci del cibo e di stravolgere le leggi internazionali, e far sì che la salute delle persone e l’ambiente vengano prima del profitto.
53.55%
Amazzonia - Collaborare con i gruppi indigeni e con i governi di Brasile, Colombia e Venezuela per creare la foresta pluviale protetta più grande del mondo.
51.06%
Una scuola per ogni bambino - Chiedere finanziamenti e azioni politiche per far sì che i bambini che non possono ancora andare a scuola, spesso a causa di guerre o disastri naturali, possano ottenere un’istruzione.
45.32%
Pace in Siria - Porre fine alla violenza disumana contro la popolazione civile e assicurare che le voci dei cittadini vengano ascoltate durante i negoziati internazionali di pace.
44.95%
Mai più violenza sulle donne - Affrontare la cultura della violenza contro le donne, per ottenere riforme che pongano fine all’oppressione e per dare a tutte le donne la possibilità di essere padrone del proprio destino.
42.06%
Contro l’ISIS, con amore - Organizzare campagne per contrastare l’odio, la paura, la violenza e la xenofobia scatenati dall’ISIS e da tutti gli estremisti, con compassione, umanità e unità.
40.48%
Stop disuguaglianza - Smascherare e contrastare le politiche di austerity e sostenere campagne per la fine della povertà e dell’ingiustizia economica.
39.33%
Schiavitù moderna - Concentrarsi sulle regioni più critiche, come Mauritania, Tailandia, India e Qatar, sostenere le azioni degli abolizionisti e usare strumenti legislativi e politici per contrastare la piaga della schiavitù e del traffico di esseri umani.
36.91%
Rifugiati, benvenuti - Premere per un nuovo piano europeo e mondiale per la protezione dei 60 milioni di rifugiati in cerca di un luogo sicuro.
35.42%
Salviamo gli elefanti - Fermare il bracconaggio di elefanti e di altre specie a rischio, diffondere la consapevolezza della loro condizione e contrastare il commercio di oggetti creati con parti animali.
33.21%
Internet libero - Campagne per far restare internet accessibile, libero e al sicuro dalle manovre di governi e aziende.
30.22%
Palestina - Fare pressioni per ottenere la scarcerazione dei bambini palestinesi imprigionati da Israele e per sostenere la nascita di un movimento non-violento, nazionale e internazionale, per porre fine all’occupazione.
29.54%
Finiamo la guerra alla droga - Quest’anno l’ONU esaminerà questa politica fallimentare, convinciamo i governi a passare da un’infruttuosa guerra alla droga a politiche di riforma e regolamentazione.
19.55%
Un leader per il mondo - Una campagna globale per individuare un Segretario Generale delle Nazioni Unite che sia forte, carismatico e vicino alle persone, e contrastare la spartizione delle nomine tra le nazioni più ricche.
19.05%
Corruzione made in USA - Mettere pressione per far fuori dalle elezioni presidenziali di quest’anno gli interessi delle società private.
17.40%

Le priorità del movimento

Le priorità organizzative per quest'anno:

Notorietà - Costruire la nostra presenza nei media per far sentire di più la nostra voce ai cittadini e ai leader di tutto il mondo.
58.64%
Impatto - Concentrarsi sulle campagne che hanno più chiaramente il potenziale per un grande impatto sulle questioni cruciali di quest’anno.
58.23%
Crescita - Ampliare la nostra comunità per essere più incisivi che mai nelle questioni più importanti.
50.95%
Innovazione - Creare nuovi strumenti per essere sempre all’avanguardia e rispondere alle sfide tecnologiche e ai bisogni di un mondo in continuo cambiamento.
36.11%
Investire nel team - Dedicare risorse alla crescita e alla formazione del nostro team, per ingaggiare i talenti più promettenti e per gestire al meglio campagne vincenti.
32.60%
Impegno - Aumentare e migliorare le possibilità di volontariato e coinvolgimento dell’intera comunità.
31.68%
Comunità - Rendere la nostra comunità ancora più forte e unita e migliorare la connessione tra tutti noi.
26.71%
Raccolta fondi - Concentrarsi sul raccogliere abbastanza fondi per sostenere il movimento e dare vita a campagne e azioni efficaci.
18.50%

Nuove direzioni per il nostro movimento

Quale direzione per il 2016:

Azioni dirette - Migliorare la nostra capacità di organizzare sit-in e occupazioni pacifiche per portare l’attenzione su questioni come il cambiamento climatico, la corruzione, il bracconaggio di specie in pericolo o l’oppressione dei gruppi più deboli.
62.47%
Portare Avaaz per le strade - Dopo il successo delle nostre Marce globali per il clima, organizzare altri eventi in tutto il mondo per far sentire la nostra forza nelle questioni globali più importanti.
58.85%
Rafforzare la collaborazione online - Lanciare nuovi strumenti online per aiutare i membri di Avaaz a proporre, valutare e organizzare le varie campagne, e a collaborare alla loro diffusione e sostegno.
54.57%
Diventare la notizia - Creare strumenti che consentano a ciascuno di noi di selezionare notizie e contenuti trovati in rete (per es. una foto, una storia interessante, un video significativo o una citazione) e raccogliere poi gli elementi più votati in un nuovo sito creato interamente dalla comunità di Avaaz.
50.59%
Impresa sociale - Investire in un’impresa che sia un modello di etica aziendale per creare un esempio e garantire entrate sostenibili al nostro movimento.
48.28%
Politica - Far entrare il nostro movimento in politica, portando i valori di Avaaz all’interno dei partiti o sostenendo i candidati più apprezzati dalla nostra comunità, oppure creando direttamente nuovi partiti o alleanze.
43.67%
La forza delle parole - Diffondere il nostro movimento velocemente e ovunque pubblicando un libro in grado di toccare il cuore delle persone in tutto il mondo, incoraggiandole a unirsi a noi per creare un futuro migliore.
28.79%
Inserisci il tuo messaggio nel box qui sotto

Avaaz.org protegge la tua privacy e ti tiene informato su questa e altre campagne simili.


    Come stiamo andando

    Avaaz è straordinaria - insieme possiamo davvero cambiare il mondo

    Avaaz è grande - la nostra comunità è sempre fonte di ispirazione

    Avaaz va bene - sono felice di sostenerla

    Avaaz è ok - non so se sia utile

    Come usare questo sondaggio

    Come una guida, ma rimanendo agili in caso di crisi anche se questo significa cambiare le priorità.

    Solo come un suggerimento e agire solamente in base alle necessità che emergono di volta in volta.

    Come un mandato vincolante per le azioni della nostra comunità

    Un'istantanea del nostro movimento

    Di dove siamo

    Passa con il mouse sulla mappa per vedere quanti avaaziani ci sono in ogni Paese

    Avaaz per noi è...

    Un movimento

    Una comunità

    Una rete

    Un'organizzazione

    Una mailing list

    Cosa ci dà Avaaz (possibili risposte multiple)

    Un senso di unità e connessione con altre persone in tutto il mondo

    L’opportunità di lottare per ciò in cui credo.

    La dimostrazione che cambiare il mondo è possibile.

    La convinzione che la mia voce, unita a quella di altri, possa fare la differenza.

    Orgoglio per la luce che la nostra comunità porta anche negli angoli più bui del mondo.

    Di cosa ci occupiamo

    1. Insegnamento - 10.09%
    2. Ambito religioso - 7.03%
    3. Medicina / Salute - 6.72%
    4. Comunità / Servizi sociali - 6.04%
    5. Studio - 5.61%
    6. Non occupato - 5.38%
    7. Arte & Design - 4.56%
    8. Ingegneria - 4.21%
    9. Tecnologia / Computer - 4.09%
    10. Cure olistiche -- yoga, meditazione, massaggio - 2.52%
    11. Architettura / Costruzioni - 2.50%
    12. Agricoltura / Allevamento / Pesca / Silvicoltura - 2.43%
    13. Lavoro domestico - 2.40%
    14. Scienza - 2.30%
    15. ONG / Settore no-profit - 2.30%
    16. Contabilità - 1.96%
    17. Manifattura - 1.92%
    18. Pubblicità / Marketing - 1.90%
    19. Spiritualità / Religione - 1.60%
    20. Governo / Politica / Organizzazione intergovernativa - 1.56%
    21. Legge - 1.45%
    22. Scrittura - 1.45%
    23. Musica - 1.43%
    24. Intrattenimento / Recitazione / Film / Fotografia - 1.35%
    25. Media / Giornalismo - 1.17%
    26. Ristorazione / Catering - 0.96%
    27. Accoglienza / Hotel - 0.91%
    28. Nessuna esperienza lavorativa - 0.90%
    29. Moda / Commercio al dettaglio - 0.82%
    30. Traduzione - 0.72%
    31. Polizia / Vigili del fuoco - 0.31%
    32. Danza - 0.31%
    33. Posta / Corriere - 0.25%
    34. Esercito - 0.23%
    35. Attività mineraria ed estrattiva - 0.12%

    Le nostre famiglie

    1. Sono sposato/a / in una relazione stabile - 49.52%
    2. Sono padre/madre - 49.11%
    3. Sono single - 31.14%
    4. Sono nonno/a - 23.32%

    Speranzosi o scettici?

    Sono una persona piena di speranza e ho la convinzione che riusciremo a salvare il futuro, grazie alla nostra umanità condivisa e connessa.

    Sono una persona scettica e dubito che abbiamo la capacità di collaborare per rendere il mondo migliore e per assicurare la sopravvivenza della nostra specie.

    Cosa ci dà speranza

    Slide

    Dove siamo cresciuti di più nel 2015

    Slide

    Avaaziani che hanno agito + di 50 volte
    (K = migliaia, M = milioni)



    La nostra crescita negli anni
    (M = milioni)


    Scopri la comunità di Avaaz

    +
    Clicca+ e - per lo zoom in avanti e indietro.
    Clicca e trascina il mouse per muoverti all'interno della mappa

    Spargi la voce

    Clicca per copiare: